venerdì 22 ottobre 2010

Truffa alle banche con i clochard

Truffa alle banche con i clochard
In manette a Milano gli 8 capi-banda


Facevano aprire ai barboni
i conti correnti, per poi emettere
assegni scoperti: 7 milioni
il giro d'affari del gruppo
Denunciate 40 persone
Sequestrati 300 conti

MILANO
Usavano i clochard per truffare le banche. E così otto persone sono state arrestate dagli uomini del commissariato Monforte Vittoria di Milano per ordine del gip, Giuseppe Gennari, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Indagate a vario titolo 40 persone.

Secondo quanto accertato dagli investigatori (guidati dai pm Romanelli, Baima Bollone e Fusco, con la collaborazione del Pool Assegni) il gruppo prelevava clochard da dormitori e centri per poveri, e, dopo averli resi presentabili e pagati con pochi spiccioli, li mandava nelle banche ad aprire conti correnti.

I barboni si facevano consegnare libretti degli assegni che venivano poi utilizzati per emettere assegni a vuoto. Gli agenti hanno sequestrato circa 300 conti corrente. La truffa totale si aggira attorno ai 7 milioni di euro.

(Da “La Stampa” 22/10/2010)

Nessun commento:

Posta un commento